L'Appetito Vien Leggendo

Food, Travel & Photos

Accidia: istruzioni per l’uso :-P!

La mia voglia di cucinare che si risveglia nel preludio del week end il venerdì sera(serata solitamente impegnata nel rinfresco della pasta madre e negli impasti che dovranno lievitare tutta la notte) e che termina inevitabilmente la domenica sera con la preparazione del dolce per la colazione della settimana entrante e comprendente il dessert per la cena dai miei il sabato, è indirettamente proporzionale alla voglia di cucinare che ho durante la settimana soprattutto quando torno a casa dopo 8 o più ore di lavoro e 2 o più ore di palestra…La mia voglia di fare qualsiasi cosa in quelle serate è pari o inferiore allo zero e anche al solo pensiero di lavare un piatto inorridisco…Le mie cene in queste circostanze sono tutt’altro che luculliane e si riducono a carne ai ferri e insalata già lavata che dev’essere solo tagliata e condita…Stufa però della solita fetta di carne a volte mi preparo con anticipo dei legumi o delle uova sode che poi la sera con gli occhi più chiusi che aperti mi diverto ad assaporare in modo sempre diverso…A volte vado di Tabasco a volte di Worcester Sauce, a volte aggiungo le glasse al balsamico(acquisto risalente alla lontana visita al Salone del gusto)e tante volte vado con quello che c’è in frigo e mi ispira in quel momento…E in una delle mie cene accidiose è uscito fuori un piatto unico veramente buono, tanto che poi il giorno seguente l’ho replicato e immortalato per mostrarvelo…Si tratta di un’insalata di lenticchie con salmone e uva bianca arricchita da un dressing a base di senape, aceto di mele e olio che stava su quelle lenticchie come “il cacio sui maccheroni”…L’uva bianca e la senape sono un’accoppiata che mi ha convinta al primo assaggio…L’uva è necessaria perché dona freschezza e una nota croccante al piatto e il salmone dona morbidezza e sapidità…Una delle insalate più riuscite degli ultimi tempi…E sotto un gradito ritorno(o almeno spero)
 
Lenticchie in insalata con uva e salmone
Ingredienti per 2 persone
150 gr. di lenticchie secche biologiche
2 foglie di alloro
1 piccolo scalogno
15 acini di uva bianca da tavola
100 gr di salmone al naturale
3 cucchiaini di senape di Digione
6 cucchiaini di aceto di mele
6 cucchiaini di olio e.v.o.
1 presa di sale grosso
 
Procedimento
Sciacquare le lenticchie porle in una pentola con acqua fredda, unire l’alloro e lo scalogno e portare a cottura facendo attenzione affinchè le lenticchie siano sempre coperte di acqua(il tempo di cottura e l’eventuale tempo di ammollo dipendono dalla tipologia di lenticchie utilizzate). Quasi a fine cottura, salare.
Scolare le lenticchie e lasciarle intiepidire.
Dividere gli acini dell’uva a metà e con un coltello appuntito toglierei semi.
Preparare il dressing emulsionando con una forchetta in una ciotola 3 cucchiaini di senape, 6 cucchiaini di olio e 6 cucchiaini di aceto.
Riprendere le lenticchie, unirvi l’uva e il salmone. Condire con il dressing e servire subito.
Lentils salad with grape and salmon
Serves:2
Ingredients
150 gr of dried lentils
2 of bay leaves
1 shallot
15 grapes of white grape
100 gr of steamed salmon
3 teaspoon of Dijon mustard
6 teaspoon of extra virgin olive oil
6 teaspoon of apples vinegar
1 pinch of salt
 
Directions
Rinse the lentils and put them in a pot with cold water, bay leaves and shallot and cook over medium heat
being sure that the lentils are always covered with water (the cooking time and any soaking time depends on the type of lentils used ). Almost cooked, add salt.
Drain the lentils and allow to cool.
Divide the grapes in half and take it off the seeds with a sharp knife.
Prepare the dressing by emulsifying with fork in a bowl 3 tablespoons of mustard, 6 teaspoons of oil and 6 tablespoons of vinegar.
Take up the lentils, add the grapes and salmon. Drizzle with the dressing and serve immediately.
Piatto di 1075 kcal in totale, quindi sono circa 500 a porzione. 
Piatto ben bilanciato con 151 gr di carboidrati, 78 gr di proteine e solamente 22 gr di grassi di cui 3,51 di grassi saturi. Molto ricco di Acido Folico(importante per le donne in gravidanza), Fosforo, Ferro e Potassio.
Grazie alle caratteristiche del salmone, ricco di acidi grassi a catena lunga svolge un azione protettiva nei confronti di numerose malattie, per esempio quelle dell’apparato cardiovascolare e del cervello.
 
L’uva è un alimento prezioso molto indicato nelle situazioni di anemia e affaticamento, uricemia e gotta, artrite, vene varicose, iperazotemia. Mangiare una decina di acini d’uva al giorno aiuta anche a combattere la stitichezza in quanto ricca di pectina e cellulosa che aiutano a regolarizzare le funzioni intestinali.
Infine le lenticchie molto ricche di ferro, di potassio e di proteine. Anch’esse sono molto utili in casi di stitichezza. Le uniche persone che devono star attenti a non abusare di questo alimento sono coloro che soffrono di problemi di mal assorbimento intestinale e coloro che soffrono di un’ intolleranza al nichel poichè le lenticchie ne sono molto ricche.
E concludo ricordando che una sana alimentazione favorisce l’allungamento dell’aspettativa  di vita. Infatti, siamo quello che mangiamo e quindi più presteremo attenzione alla qualità e alle caratteristiche degli alimenti che compaiono sulla nostra tavola e più benefici avremo sulla nostra salute.

Ringrazio il dottor Rosatelli.

E ovviamente vista la natura squisitamente accidiosa del piatto non potevo non partecipare al contest di Ely del blog Nella cucina di Ely, E tu…di che Peccato sei?
26 Discussions on
“Accidia: istruzioni per l’uso :-P!”
  • Non sai quanto tu mi abbia incuriosita: consumo con piacere i legumi in generale e adoro le lenticchie per cui l’abbinamento di queste con l’uva ed il salmone lo trovo molto interessante 😀

    La cosa che mi attrae di più è il dip e non solo per la bellissima foto (che tra l’altro mi ha stregata) ….

  • Fantastica ricetta, adoro le insalate ricche ^_^ foto da sballo!
    Bacioni
    Sonia

    PS: confermo, i cornflakes si sono offesi 😉

  • santa Peppina!!!! che piatto favoloso!!!! e…c’è… la senape!!!! ah questo lo provo di sicuro!!!!!! grazie di cuore per aver partecipato!!!!! un bacione

  • Quante cose in comune… a parte le due ore di palestra 🙂 per stasera anch’io ho già preparato le lenticchie, pensa un po’! E credo proprio che le condirò con la tua salsina… belle le foto, sempre di più! bacione

  • Mi è sembrato di leggere la storia della mia routine quotidiana…anche io passo l’intero weekend a pasticciare, dal venerdì sera alla domenica! Faccio un bel carico e poi durante la settimana vado in palestra quasi tutti i giorni a smaltire le calorie e mi dimeno con il mio lavoro quasi sempre stressante! E questo piatto!? No, questa ricetta non l’ho mai porvata, ma a vederla sembra davvero gustosa! Un mix di ingredienti e sapori davvero unico! Da provare insomma!

  • Ecco, io faccio lo stesso che fai tu per pranzo: d’altra parte, mi piace troppo mangiare così 🙂 Non con carne intendo, ma con uova al microonde (sì, al microonde!) e fagioli… beh, le varianti sono tante, anche se non metto salsine mi piacciono questi piatti nella loro semplicità. E con il salmone al naturale (che trovo molto delicato a differenza del tonno che quasi mi nausea) mi sembra ancora più buono!

  • peccatrice!!!ottima idea di pranzo e ci starebbe bene oggi.ho finalmente ripreso a correre!non mi sembra vero!!!!ma sono sfinita e ci farebbe comodo un piatto così!

  • Che buone le lenticchie, io le adoro! Come te anche io la sera, dopo il lavoro e specialmetne in questo periodo quando alle 5 é già notte ho una voglia di cucinare pari a zero… Per fortuna ci sono i weekend di follia 🙂

  • è interessantissimo questo piatto, le lenticchie mi piacciono un sacco e il salmone spesso non so come proprorlo quindi la tua idea la apprezzo tantissimo 🙂

  • certo quando si torna stanchi dal lavoro si ha voglia solo di un po’ di relax, ma sai che anch’io stasera rientrando ho pensato ad una zuppa di lenticchie? 🙂
    ottima la tua insalata!

  • Cavolino stavo per perdermi la ricetta!!!!
    E che cosa mi perdevo tra l’altro! La ricetta già di per sé è molto invitante, ma poi con il tuo entusiasmo mi hai convinta ancora di più!
    PS. Bellissime foto!

  • Ciao!
    Questi sono i piatti che piacciono a me…Quando a pranzo mio marito non c’è adoro insalate goduriose come queste, dalle consistenze miste e con i sapori che si contrastano per essere divini, il mio peccato capitale è la gola se non te ne fossi accorta?
    E’ sempre bello leggerti 🙂
    Un bacio

  • Saretta, sei sempre più brava!!!!!!! E non aggiunfìgo altro se non che questo piatto me lo mangerei in tre secondi! Dev’essere favoloso. Un bacione

  • Ragazze, grazie :D! Spero di avervi fornito un’idea veloce e golosa! Anche perchè da come leggo vedo che durante la settimane siamo in tante ad essere prese dall’accidia in cucina…

    @pips. Sai che anche io non amo molto le salsine?! Ma a questa non rinuncio perchè fidati che è buonissima…

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close