L'Appetito Vien Leggendo

Food, Travel & Photos

Imprentas: le eccellenze di Sardegna a domicilio

La Sardegna a tavola, che sia essa fresca, stagionata, aromatica, spiritosa o golosa, a casa tua in soli due(se vivi in Italia) massimo tre giorni(se vivi in Europa).

Questa la sfida(vinta) di Imprentas. Ma si sa che tutte le cose belle nascono grazie ad un’idea. In questo caso l’idea era quella di riuscire ad unire i produttori di tipicità sarde sotto lo stesso marchio[difabbrica]. Attualmente i consorziati certificati sono 37 e tutti devono produrre attenendosi ad elevati standard qualitativi.

Presentanti il 03 dicembre a Milano durante un evento mondano presso lo ShowRoom dello stilista Antonio Marras, un seducente spazio bianco e grigio quasi industriale i cui perimetri interni erano delimitati da candele accese e arricchito da complementi scuri firmati Paola Lenti, alcuni dei prodotti disponibili on line e la confezione Natalizia Respiro di Terra disponibile in soli 300 pz e nata da una collaborazione tra il celebre stilista, che si ispira alla sartoria tradizionale e popolare di qualità e nelle cui vene scorre sangue isolano, e il marchio Imprentas.

20

L’offerta, vasta e variegata, spazia tra salumi, confetture, spezie, conserve, dolci, vini ed alcolici tutti di difficile reperibilità(tra cui prodotti IGT e DOP) con nomi tipici ed evocativi(tra i vini vi consiglio il Balente :)). Tutti i prodotti vengono spediti dal centro logistico di smistamento di Porto Torres e dovete sapere che a domicilio è possibile ricevere veramente di tutto. Voglia di seadas?! Ebbene vengono recapitate in confezioni da due pezzi, imballate all’interno di una scatola termica in polistirolo a sua volta posta all’interno di una scatola di cartone. Ovviamente spetterà a voi la frittura del prodotto fresco mentre durante l’acquisto sul sito riceverete suggerimenti circa il miglior miele in abbinamento(vi avverto: se proverete il miele ai fiori di lavanda selvatica poi sarà un #maipiùsenza).

37

39

Ma Imprentas non è “solo” e-commerce. Da poco infatti la divisione catering si occupa di feste ed eventi privati con cibo tassativamente sardo. A deliziare gli ospiti della serata milanese lo Chef Roberto Serra che ha diretto magistralmente i tempi del servizio e quelli della cucina. Lo Chef, dopo aver testato i prodotti Imprentas, ha deciso di proporli in versione finger seguendo gusti e abbinamenti personali. Poca manipolazione quindi in armonia con l’elevata qualità delle materie prime. Tra i piacevoli sfizi meritano una menzione la fregula(ebbene sì, fregula con la U) con latte e battuto di carne sarda(razza Mèlina), la bottarga con crema di carciofi e pomodorini sardi, i culurgiones e il pecorino semistagionato con composta di pere e pepe e germogli. Tra i dolci amaretti tradizionali, Tiliccas, Caschettas e Pabassinis(il top per me :)).

56

107

97

46_1

125

Durante la stessa serata Antonio Marras ha aperto le porte(a vetri) del suo magico mondo Nonostante Marras, dove in un prezioso ambiente vintage, ricercato e fiabesco tra luminosi alberi di Natale, pendevano dal soffitto appesi ad un filo i piatti nati dalla 2° collaborazione dello stilista con l’azienda Segno Italiano dal titolo “I piatti rotti si lavano a casa“. 8 acquerelli dello stilista stampati su piatti di ceramica bianchi dall’azienda veneta Este Ceramiche per una capsule collection in limited edition di soli 200 pz. Tra i temi l’uomo, la donna, il lupo, lo spazio Marras, le scarpe e i Carabinieri. Il costo di ogni singolo piatto è di €100.00.

06

8

3

14

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close