Crostatine con mousse di mascarpone e amaretti e topping ai cachi

Un pino marittimo dalla fronda larga, sempre carico di pigne dalle quali estrarre tantissimi pinoli capaci di macchiare le nostre mani come se avessimo giocato per ore con il carbone naturale. Un enorme albero di fichi, che ci faceva peccare di ingratitudine offrendocene troppi per i nostri fabbisogni. E poi a completare la varietà di alberi da frutto nel giardino della casa della zia Maria c’era [e mamma mi assicura

Continua …