Correva l’anno 1990…

Mia madre di sicuro l’avevano avvertita con anticipo. L’arrivo di un fratello nella vita di un figlio unico (ma anche nipote unico) mediamente viziato e geloso, è paragonabile ad un apocalisse. E si torna indietro. Ricordo ancora chiaramente il giorno in cui lo vidi per la prima volta in ospedale, il pomeriggio del 1° marzo di qualche anno fa. Un nuovo vestito per le mie Barbie per convincermi ad andare

Continua …