L'Appetito Vien Leggendo

Food, Travel & Photos

Ravioli ricotta e asparagi [svuota frigo e ingrassa coinquilini]

“Beati i tuoi coinquilini” dice qualcuno. A dirla tutta io mangio più di loro due messi insieme e dovreste poter vedere una diapositiva della mia faccia quando ricevo a casa scatole coibentate contenenti succhi detox per le loro settimane di remise en forme. Hanno sempre da ridire sul mio ripiano del frigo (ebbene sì, è stipato, ma #èperlavoro), criticano alcuni ingredienti di troppo (io mangio di tutto loro un po’ meno), ma dopo giornate trascorse a lavorare in solitaria aspetto con ansia che qualcuno infili la chiave nella toppa e dia due mandate. La domanda d’obbligo (che mi fanno più spesso) è “#cosamangiasara stasera?” e la mia risposta sempre cortesia. Devo ammettere che qualche soddisfazione la danno e rimarranno indelebili nei miei ricordi la notte in cui dopo un rientro movimentato alle 05 del mattino abbiamo finito, recidendolo a colpi di coltello, un polpettone freddo fatto con carne bianca, wurstel e verdure o la tarte tatin 100% made in France che abbiamo cucinato tutti insieme appassionatamente in una giornata partita sotto il segno dell’assolutamente NO o ancora quando sono riuscita a salvare a malapena qualche pezzo di coniglio all’interno del grande barattolo che avrei dovuto fotografare il giorno dopo (se sono affamati e il cibo è particolarmente di loro gradimento non ci si può distrarre un secondo). Da lunedì (e per due settimane) preparerò manicaretti (buoni e soprattutto fotogenici) tali per sfamare una nazione. Alla fine dei lavori avrò il frigo pieno di ingredienti dissociati tra di loro e non legati da filo logico alcuno. Un po’ come succedeva qualche settimane fa insomma quando dopo giornate di shooting aprendo il frigo ho trovato tra le altre cose asparagi freschi, mazzancolle tropicali e ricotta ovina di quella fatta di solo siero di latte e presa dal contadino. Perché non impastare 3 uova con la farina e fare dei ravioli di riciclo? Mal che vada saranno il mio pranzo di oggi e domani [o almeno era quello che mi auguravo].

Processed with VSCOcam with a4 preset

320

Ravioli ricotta e asparagi con mazzancolle
Ingredienti per 3 persone 
3 uova
250g di farina 00 (+q.b. per la spianatoia)
50g di farina manitoba
1 presa di sale

Per il ripieno
100g di asparagi non molto grandi
170g di ricotta fresca di pecora
scorza grattugiata di un limone bio
olio evo
1 spicchio di aglio
sale

Inoltre
480g di mazzancolle fresche
1 spicchio di aglio
olio evo
prezzemolo
sale

Procedimento 
Su una spianatoia setacciare le due farine e formare la fontana. Rompervi al centro le uova unire un pizzico di sale e sbatterle con una forchetta. Aggiungere gradualmente la farina della fontana e impastare con le mani. Lavorare il composto finchè non sarà liscio e omogeneo. Formare una palla, avvolgerla con la pellicola e farla riposare il frigo per circa 20 minuti.
Portate a bollore una pentola con acqua. Al bollore salate. Pulite gli asparagi, eliminate la parte terminale dura e legnosa e  scottateli per 2 minuti in acqua bollente. Recuperateli con una schiumarola e tenete l’acqua da parte. Tagliate gli asparagi a rondelle e saltateli in padella per alcuni minuti con olio e l’aglio sbucciato. Aggiustate di sale. Setacciate la ricotta e unitevi gli asparagi (tenete da parte alcune teste per il piatto finale) e la scorza del limone. Mescolate bene schiacciando con una forchetta.
Stendete la sfoglia con il mattarello (o con l’apposita macchina per la sfoglia), posizionatevi sopra dei mucchietti di ripieno grandi come una noce che coprirete ripiegando la sfoglia su se stessa. Con una rotella tagliare dei ravioli ricavando delle mezzelune. Disporre i ravioli sulla spianatoia infarinata non sovrapponendoli.
Sbucciate le mazzancolle tenendo da parte le teste ed eliminate il filo intestinale. In una padella fate scaldare l’olio con l’aglio sbucciato. Unitevi le teste delle mazzancolle e fate cuocere per alcuni minuti unendo anche 1 mestolo di acqua di cottura degli asparagi. Aggiungete infine le mazzancolle, aggiustate di sale e fate cuocere per due minute. Insaporite con il prezzemolo tritato. Cuocete i ravioli in acqua bollente salata. Quando salgono a galla recuperateli con una schiumarola e fateli saltare in padella con il pesce. Servite subito.

English version of the recipe 

Ricotta ravioli with prawns and asparagus
Serves: 3
3 eggs
250g of all purpose flour
50g of strong flour
1 pinch of salt

For the stuffing
100g of asparagus (smaller ones)
170g of fresh ricotta cheese
grated zest of a organic lemon
extra virgin olive oil
1 clove of garlic
salt

For the sauce
480g of fresh prawns
1 clove of garlic
extra virgin olive oil
parsley
salt

Directions
Sift the flour on a pastry board and add a pinch of salt. Make a hole in the center and beat the eggs with a fork. Start kneading the dough with the hands until soft and homogeneous. Form a ball, wrap with cling film and allow to rest in the fridge for about 20 minutes.
Bring to a boil a pot with water. Clean the asparagus, remove the hard and woody terminal part and blanch them for 2 minutes in boiling salted water. Retrieve it with a slotted spoon and keep the water aside. Cut the asparagus into slices and sauté in a pan for a few minutes with oil and the peeled garlic clove. Season with salt. Sift the ricotta and add the asparagus (set aside some asparagus heads for the final pot) and the lemon zest. Mix well by crushing with a fork.
Roll out the dough with a rolling pin, put over the dough a little filling and cover it turning over other dough. Cut each raviolo with ravioli’s wheel and place them on a floured surface paying attention to not overlapping them.
Peel the prawns keeping aside their heads and removing the intestinal thread. In a pan heat the oil with the peeled garlic clove. Join the heads of the prawns and cook for a few minutes even by combining one ladle of the asparagus cooking water. Add the prawns, season with salt and cook for two minute. Season generously with chopped parsley. Cook the ravioli in boiling salted water. When they come to the surface retrieve them with a slotted spoon and let them jump in the pan with the fish. Serve immediately with the asparagus heads.

330

ps Volete sapere com’è finita? Io sono uscita a cena con un amico e al mio ritorno ho trovato il contenitore dove giacevano i ravioli perfettamente pulito e asciutto. Sopra di esso un post it che recitava: “Ottimi i ravioli li hai fatti te? Ti sei guadagnata un posto in paradiso.” [ma loro sono di parte ;)]

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close